Urban Dog Petshop

Vieni a dare un'annusata! Scodinzolerai di felicità.

News


visualizza:  completo / riassunto

Quali e quante proteine per i nostri cani e gatti?

Posted by info@urbandogpetshop.it on 27 giugno 2016 alle 11.55 Comments commenti (5)

Le proteine sono la materia prima dell’organismo del cane e del gatto e giocano un ruolo fondamentale in quasi tutte le parti del corpo, per esempio nei muscoli, sistema immunitario, ossa, sangue, e nelle cellule.


Studi nutrizionali mostrano chiaramente che sia i cani (onnivori/carnivori) che i gatti (carnivori) traggono il massimo nutrimento da grassi e proteine provenienti da carni (piuttosto che da quelle provenienti da cereali, semi, legumi e vegetali); e più elevata è la qualità della carne, migliore è l’assimilazione di proteine e grassi.


Sfortunatamente, la carne è un ingrediente costoso, e molti produttori di cibo per animali più economico sostituiscono la carne con fonti di proteine meno costose, quali farina di soia, mais, proteine delle patate e proteine dei vegetali. Proteine da fonti diverse dalla carne sono più complicate da digerire per l’animale e c’è una probabilità più alta che si sviluppi un’intolleranza. Come per molte cose nella vita, quando si tratta di proteine è meglio puntare sulla qualità, piuttosto che sulla quantità.


Per un cucciolo di cane è consigliabile che ci sia circa il 28% di proteine nel suo cibo. Per un cane adulto, circa il 20% e per una cagnolina incinta o in allattamento la percentuale è ancora circa del 28%. Per il gatto adulto il fabbisogno proteico si aggira sul 25/30% rispetto al conteggio calorico totale. 


Per quanto riguarda il cane, può succedere che questo assuma troppe proteine: generalmente ciò non è pericoloso e le proteine in eccesso saranno espulse con l’urina. Tuttavia, se il cane dovesse soffrire di problemi ai reni, troppe proteine potrebbero essere un problema e causare insufficienza renale.


Tabella: la giusta quantità proteica delle crocchette:

- CANI ANZIANI O POCO ATTIVI: dal 18% al 26% max (il 26% va bene su cani che d'inverno vivono all'aperto).

- CANI ADULTI ATTIVITA' "NORMALE" (PASSEGGIATE QUOTIDIANE): dal 20% al 26%, anche in funzione del clima.

- CANI ADULTI ATTIVITA' "INTENSA" O CHE VIVONO ALL'APERTO D'INVERNO: dal 28% al 38% (38% attività molto intensa o d'inverno se vive all'aperto!)

- CANI CUCCIOLI: dal 28% al 33%

- GATTI ADULTI (E ANZIANI): dal 30% al 35%

- GATTI CUCCIOLI: 40%

Le 15 piante velenose per i nostri animali

Posted by info@urbandogpetshop.it on 19 giugno 2016 alle 13.35 Comments commenti (0)

In estate è bello stare in giardino, andare per boschi e stare all'aria aperta.

Ma attenzione a certe piante, che possono essere tossiche per i nostri cani.

Allontaniamoli dunque in particolare modo da azalee, oleandri, tulipani, crisantemi, ciclamini, edera, gigli, che, se leccati o ingeriti, possono dare seri problemi.

Ecco l'elenco completo: 




Rss_feed